Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nei giorni scorsi la Federazione Internazionale di Hockey ha reso nota la composizione dei gironi della Vitality Hockey World Cup, che si svolgerà a Londra dal 21 luglio al 5 agosto 2018. Le Azzurre sono state inserite nel girone A insieme a Olanda, numero 1 al mondo, Cina (8) e Corea (9), che l’Italia (17) ha già incontrato questa estate nel Round 3 della Hockey World League con questi risultati: 
Italia-Cina 2-2; Italia-Corea 1-1; Italia Olanda 0-5.

L’Italia si è qualificata al Mondiale per la prima volta nella sua storia, da che la competizione è organizzata su base quadriennale, a metà del ciclo olimpico. 


Roberto Carta – Allenatore Nazionale Italiana Femminile di Hockey su Prato:

"Come era prevedibile il girone è duro, ma lo sapevamo: del resto a Londra ci sono le squadre più forti del mondo. Dal punto di vista del morale è un girone buono, perché con Cina e Corea abbiamo fatto bene nella World League 3 e anche loro staranno attenti all’Italia, perché non sarà facile batterci.

Noi dobbiamo tenere i piedi per terra e sapere che siamo, per così dire, “dei nani in mezzo ai giganti”; abbiamo fatto una impresa a qualificarci e sappiamo quanto sarà dura. La differenza con gli altri la vediamo del resto fin da ora: le altre vengono da finali di World League o test match, noi invece abbiamo cominciato la preparazione individuale dal punto di vista fisico, in assenza di risorse per cominciare un discorso di squadra, con raduni nazionali. La Federazione però, con grandi sacrifici, sta mettendo a disposizione risorse e abbiamo deciso di concentrarle a partire da febbraio, quando ci sarà un primo raduno per verificare la preparazione delle atlete. Faremo dei test per capire quale può essere il percorso di questa squadra, dal punto di vista tecnico, tattico e atletico. Pian piano cercheremo di fare raduni ogni mese, per arrivare a intensificare l’attività e stare più giorni possibile insieme.

Le atlete si stanno tutte allenando molto intensamente e con disponibilità, consapevoli che partecipare ai Mondiali è una occasione unica. Non vogliamo andare lì per fare le comparse. L’obiettivo è tenerci dietro una squadra nel girone per poter fare le semifinali incrociate".


jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });