Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si sono giocate le prime, importantissime, gare di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. 
In campo sono scese sei squadre maschili (per assegnare tre pass) e sei squadre femminili (che anche in questo caso hanno determinato la consegna di tre carte olimpiche).
Festa grande a Valencia, dove la Spagna ha conquistato il pass olimpico sia con gli uomini (3-3 e 3-2 con la Francia) che con le donne (2-1 e 2-0 con la Corea). Un pari iniziale anche per l'Olanda maschile, che dopo il 4-4 di gara uno con il Pakistan ha dilagato in gara due: 6-1. Da thrilling due dei sei spareggi. Tra gli uomini, al Rutledge Field di Vancouver, successo in gara 1 per l'Irlanda sul Canada: 5-3; rivincita in parità (per reti segnate e subite), con il Canada che il giorno dopo si impone 3-1. Gli shoot out hanno poi dato la vittoria alla squadra nordamericana.

Anche a Changzou si è registrata un'altra qualificazione per mezzo degli shoot out: Cina-Belgio è finita 0-2 alla prima e 2-0 in gara 2. Gli shoot out (2-1) hanno poi consentito alla Cina di perfezionare la rimonta, in una finestra di qualificazione che ha visto l'affermazione, in tutti e sei le venues, della squadra di casa: tra le donne, infatti, anche l'Australia non ha avuto difficoltà a battere la Russia (4-2 e 5-0).
Il prossimo fine settimana (rimanendo alla sola categoria femminile), oltre alle gare tra Germania e Italia in programma all'Hockey Park di Monchengladbach, si giocano altri tre spareggi olimpici: a Bhubaneswar l'equilibrata India-USA (1-2 novembre), al Lee Valley di Londra GBR-Cile e all'Energia Park di Dublino, largo a Irlanda-Canada. Tra gli uomini: India-Russia e GBR-Malesia sugli stessi impianti e nelle stesse giornate della femminile; proprio come la Germania, che il 2 e 3 novembre, dopo la sfida femminile che vede impegnate le nostre Azzurre, si gioca un'altra carta olimpica con l'Austria in uno stadio che è facile prevedere colmo in ogni ordine di posto. Nuova Zelanda-Corea (a Stratford) completa il quadro delle competizioni.

 

(Nella foto di IHF, il Canada, qualificatosi dopo una doppia gara thrilling con l'Irlanda. Pochi mesi fa l'Italia ha centrato dai nordamericani l'unica sconfitta, 1-3, della sua indimenticabile Hockey Series di Kuala Lumpur)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });