Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Nella serata di ieri, martedì 14 luglio, dopo un lockdown durato più di 4 anni, il campo in erba sintetica del “Cardinale Dusmet” di Catania ritorna all’antico splendore con una suggestiva cerimonia ufficiale di riconsegna alla città, presente il presidente della Federhockey, Sergio Mignardi, l’assessore allo sport di Catania, Sergio Parisi, il delegato del Coni e commissario regionale della stessa federazione sportiva, Enzo Falzone, e il direttore dei lavori, Emanuele Perrotta.

L’impianto venne chiuso nel marzo del 2016 per il distacco improvviso del manto durante una partita di hockey maschile tra il Cus Catania e l’Adige; nel tempo la situazione andò sempre più a peggiorare con il manto completamente sollevato dal sottofondo e tutte le squadre costrette a giocare sempre fuori casa, potendo utilizzare l’impianto parzialmente e solamente per gli allenamenti settimanali.

Adesso l’impianto si presenta con un nuovo impianto di illuminazione con fari a led, rinnovati gli spogliatoi grazie ai fondi del bando “Sport e periferie”, con una sola pecca, manca l’impianto fotovoltaico (come giustamente sottolineato a margine dell’incontro da qualcuno).

Enzo Falzone nel proprio intervento ha ricordato i fasti di questo sport a Catania negli anni trascorsi, confermando che “L’impianto darà un futuro importante per l’hockey etneo”, mentre Sergio Parisi ha fatto presente come “la sinergia tra amministrazione comunale e le varie federazioni sportive porta avanti le iniziative anche di alto livello” ed ha ricordato “come la possibilità offerta dai contributi comunali per manifestazioni ad alto livello attingendo agli introiti previsti dalla tassa di soggiorno, approvata dalla Giunta comunale lo scorso anno ed anche copiata da altre amministrazioni”.

Il presidente Sergio Mignardi, giunto appositamente a Catania, ha confermato la scelta di questo impianto per un prossimo evento internazionale che coinvolgerà diversi paesi che si affacciano sul mar Mediterraneo che praticano l’hockey su prato, sia a livello giovanile che anche con i master, prospettando come potrebbe attuarsi nella città etnea l'”hockey family”, avendo trovato veramente fantastico l’intero impianto del “Cardinale Dusmet” a distanza di 35 anni dalla costruzione alla periferia nord della città.

---

Articolo di Domenico Pirracchio pubblicato su gazzettinonline.it (r) in data 15 luglio 2020
Foto tratta da gazzettinonline.it

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });