Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

 

Terzo atto della sfida (infinita) tra Italia e India, in questa serie di (cinque) test al Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti di Roma. Dopo un pareggio e una vittoria azzurra, le due squadre si affrontano ancora, per proseguire il percorso di verifica in vista dei futuri impegni ufficiali. Vince ancora l’Italia, grazie a una bordata su corto di Agata Wyberalska e a un tap in vincente di Garaffo, sempre su corto sugli sviluppi di un potentissimo drive dal limite del capitano Chiara  Tiddi; ma a convincere è soprattutto l'organizzazione di gioco e gli  automatismi della squadra di Fernando Ferrara, che “cancella” in questi test la differenza nel ranking fra le due compagini. Italia che conferma l’undici della seconda partita, eccezione fatta per Marta De Guio al posto di Picallo. Anche le indiane si presentano allo start senza cambi significativi: i due tecnici provano a rodare le giocatrici partenti, affidandosi ai cambi per verificare schemi e situazioni tattiche. Le azzurre partono forte e al secondo minuto ottengono il primo corto, suggellando l'avvio col piede scacciato sull’acceleratore. Bisogna aspettare il settimo minuto per vedere l’India in attacco: ci pensa Chirico a salvare su Ritu, dopo una insistita azione delle asiatiche. A una prima frazione equilibrata, sulla falsariga dei primi due test match, fanno seguito due tempi per uno: il secondo, dopo un corto di Wybieralska non sfruttato, vede l’India protagonista e decisa a sbloccare il risultato, ma la difesa azzurra mostra grande personalità e le prime due frazioni si chiudono sulla perfetta parità. Da segnalare un brutto incidente alla Aguirre, colpita alla mano da una bastonata involontaria, che le procura una probabile frattura al dito, che verrà valutata dopo gli esami radiologici. La forte giocatrice di scuola argentina lascia il campo in lacrime e viene subito portata in ospedale per gli accertamenti del caso. Ferrara approfitta dell'intervallo per caricare le sue giocatrici e raccomandare loro maggiore ordine e determinazione. La partita cambia e l'avvio veemente produce un corto già al terzo minuto: sulla battuta di Macarena Ronsisvalli, Chiara Tiddi stoppa la pallina per Agata Wybieralska, che non perdona e piazza alla destra del portiere. Vantaggio giusto e legittimato dai minuti successivi, nei quali l‘India appare frastornata e rischia di subire ancora, con due corti che si spengono di poco a lato. Il "quarto" finale vede l'India produrre il massimo sforzo per rimettere la partita in parità, ma Ferrara dispone la squadra "alta", a pressare le giocatrici avversarie e ripartire; le ragazze azzurre riescono così a mantenere inviolata la porta di Martina Chirico, sempre attenta. Fino al tredicesimo minuto, a due dalla fine, quando ancora su corto, Eugenia Garraffo batte il portiere avversario con un “tap in” che spiazza l’estremo difensore avversario e devia in rete la stoccata di Tiddi. Due a zero: sarà anche il risultato finale. Una Italia forse “meno bella” della partita precedente, come dichiara anche il tecnico Ferrara, ma che si conferma “sui livelli di una squadra che la precede di quattro posizioni nel ranking mondiale”; due vittorie e un pareggio sono un ruolino di marcia di tutto rispetto e adesso l'attenzione si sposta sugli ultimi due match, domani e venerdì. L'Italia dovrà fare a meno di Aguirre, come detto; vanno anche verificate le condizioni di Agata Wybieralska, colpita duramente da una pallina proprio negli istanti finali. “Sono molto contento del risultato” - dichiara il tecnico azzurro- “anche se in termini di gioco mi ha soddisfatto di più la partita precedente. L’India ha alzato il ritmo e ci ha messo in difficoltà, ma abbiamo reagito con grande determinazione e a questi livelli la cosa più difficile è confermarsi nell’eccellenza. Dispiace aver perso due giocatrici fondamentali: soprattutto Aguirre potrebbe averne per un mese. Adesso le ultime due partite e poi la pausa per le festività, che ci consentirà di recuperare qualche giocatrice e proseguire questa esperienza del residenzioale, che sta producendo risultati importanti e ci sta dando, per la prima volta, la possibilità di lavorare con metodo e continuità”.



Italia-India 2-0

Marcatrici
: Wieberalska (ITA) al 33’, Garraffo (ITA) al 58’ su corner corto.

Arbitri: Marrari-Tommasi.

 
ITALIA
:12 Chirico (portiere), 17 Tiddi (capitano), 21 Wybieralska, 3 M. De Guio, 16 Aguirre, 4 Mirabella, 8 Ronsisvalli, 18 Lovagnini, 15 Braconi, 10 Garraffo, 31 Lecchini. In panchina: 20 Freites, 29 Nogueira, 41 S. Casale, 24 Pontet Brian, 13 Galligani, 31 Picallo, 5 G. De Guio, 19 Di Mauro, 22 Benvenuti (portiere). Allenatore: Fernando Ferrara

 

INDIA: 11 Savita (portiere), 3 Deep Grace, 27 Sushila, 20 Ponnamma, 26 Sunita, 17 Deepika, 31 Lilima, 14 Ritu (capitano),1 Navjot, 15 Poonam, 16 Vandana. In panchina: 21 Soundarya; 23 Jaspareet; 19 Namitta; 32 Manjit, 9 Lily; 30 Ritusha; 11 Savita (portiere). Allenatore: Neil Hawgood.


PROSSIME PARTITE
Mercoledì 11 dicembre (h. 15:00): Italia-India (arbitri Galligani e Amorosini)
Venerdì 12 dicembre: Italia-India (h. 10:30)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });