Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

 

Lunedì 8 dicembre; giornata di riposo per tutti (anche per l’India di Neil Hawgood), non per l’Italdonne di Fernando Ferrara, impegnata anche quest’oggi in due sessioni di allenamento (10-12 e 16-18) presso il Centro di Preparazione Olimpica Acqua Acetosa di Roma, casa del progetto residenziale “Road to Rio”, realizzato dalla FIH con il sostegno del CONI. Niente gare oggi, quindi: Italia e asiatiche torneranno in campo domani, alle 15, per il terzo test (completo) e si affronteranno altre tre volte tra martedì e venerdì, interrompendo la sfilza di sfide quotidiane solo giovedì.

La partita di ieri, vinta 3-1 grazie ai gol di Braconi, Lecchini e Ronsisvalli, ha dimostrato (ancora una volta) i buoni progressi del roster azzurro, competitivo (ed efficace in tutti i reparti) a prescindere dalle assenze. Dimostrazione dell’ottima qualità di tutta la rosa selezionata da Ferrara: “Nella seconda partita contro l’India, abbiamo ‘marcato’ la differenza in campo soprattutto per il ritmo fisico – dice Chiara Tiddi, capitano azzurro dal 2011 – imponendo i nostri tempi non appena abbiamo messo piede in campo. Sul 2-0 forse ci siamo un po’ rilassate – prosegue il capitano - e loro si sono fatte sentire, ma siamo state brave a riprenderci in mano la partita, a crederci fino in fondo e a conquistare la vittoria”, che conta e pesa sempre, pure in amichevole. Soprattutto se centrata contro una squadra che, oltre 20 mesi fa, battendoci 1-0 ci estromise dalla finale del preolimpico con il Sudafrica. Chiara era il capitano già allora e da febbraio 2012 a oggi, sono cambiate tante cose: rispetto a quella gara, “sicuramente abbiamo maggiore consapevolezza di ciò che possiamo e vogliamo fare. Noi desideriamo alzare continuamente il nostro livello e lavoriamo per questo”, per non aver paura di nessuno. Nemmeno di un ranking (naturalmente figlio di calcoli matematici, relativi ai risultati colti nelle competizioni internazionali), che dà l’Italia 17esima; quattro scalini sotto proprio all’India, 13esima: “L’India ha una grande tradizione” e hanno ciò che meritano, prosegue Tiddi, “noi piano piano stiamo crescendo e dimostriamo a noi stesse, e a chi viene a vederci, che il 17esimo posto nel ranking ci sta stretto”. Dopo sei settimane (e più) di residenziale si può già tracciare un primo bilancio di questa esperienza, magnificamente costruttiva: “Sono state settimane molto intense, cariche di lavoro a livello atletico e tecnico e credo che stiamo dimostrando sul campo i buoni risultati di quanto fatto. Dobbiamo continuare così”, conclude il capitano azzurro.

Dello stesso avviso anche il portiere azzurro, Martina Chirico: “Queste partite con l’India sono un ottimo test, in considerazione del ranking” e dei prossimi impegni dell’Italdonne nella World League “e possono essere il nostro trampolino di lancio”, con in testa sempre e solo una cosa “Rio 2016”. Difficile dare torto a Martina (“Fare bene serve a caricarci e a convincerci delle nostre potenzialità”), che al preolimpico di New Delhi c’era, convocata insieme a un’altra fuoriclasse della porta, l’allora titolare Roberta Lilliu.

Dopo i test con l’India, l’Italia si allenerà qualche altro giorno, per poi sciogliere momentaneamente le righe, in attesa di ritrovarsi insieme nella prima settimana di gennaio. Tempo di bilanci, personali e di gruppo; da chi, vista la posizione privilegiata occupata in campo, ha sicuramente una visione a tutto tondo: “Personalmente mi sento molto più tranquilla e sicura”, dice Martina, “anche con la squadra”. Ci sono stati miglioramenti “in ogni singola giocatrice e in tutti i settori”. La difesa “è migliorata un sacco e anche in attacco facciamo tanti gol; si vede che stiamo lavorando e l’arrivo dei risultati è la cosa che fa più piacere”, conclude il portiere dell’Italdonne.

PROSSIME PARTITE
Martedì 9 dicembre (h. 15:00): Italia-India (arbitri Marrari e Tomasi)
Mercoledì 11 dicembre (h. 15:00): Italia-India (arbitri Galligani e Amorosini)
Venerdì 12 dicembre: Italia-India (h. 10:30)


Questa la locandina aggiornata, dopo le variazioni sul programma decise in corso d'opera dai due staff.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });