Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dopo l’1-1 di ieri, vittoria netta e meritata quest’oggi per l’Italia, che al Centro di Preparazione Olimpica Acqua Acetosa di Roma si impone 3-1 nel secondo test con l’India. Reti di Valentina Braconi al 5’, Martina Lecchini al 6’ e Macarena Ronsisvalli, su corner corto, al 60’. Anche questa gara si è giocata con la formula dei quattro tempi da 15’ ciascuno, che ricalca quella che verrà adottata nel Round 2 della World League che l’Italdonne giocherà a Montevideo (Uruguay) dal 14 al 22 febbraio 2015 e che l’India ospiterà a New Delhi dal 7 al 15 marzo 2015. 


LA GARA. L’Italia di Fernando Ferrara (numero 17 del ranking mondiale) parte con Chirico, Picallo, Tiddi, Wybieralska, Aguirre, Mirabella, Lovagnini, Ronsisvalli, Garraffo, Braconi, Lecchini. L’India di Neil Hawgood (numero 13 del ranking mondiale) risponde con Rajini, Jaspareet, Sushila, Ponnamma, Sunita, Deepika, Lilima, Ritu, Ritusha, Vandana, Soundrya. Dopo 60 secondi corner corto per l’Italdonne: la conclusione di Constanza Aguirre è parata da Rajini; sulla ribattutaValentina Braconi da buona posizione manda fuori. La numero 15 azzurra si riscatta poco dopo: al 5’ dalla sinistra Eugenia Garraffo (oggi con indosso la maglia numero 10 lasciatale ‘in dote’ da Marcela Casale), mette dentro per Braconi che devia in porta con precisione firmando l’1-0. Neanche un minuto e l’Italia si ripete, sfruttando nuovamente un varco sulla sinistra: il gol è di Martina Lecchini, che conclude a meraviglia un’azione personale, trovando un varco, ancora sul versante sinistro. L’uno-due è micidiale e l’India impiega un bel po’ a organizzarsi in maniera sufficiente ad arginare (per quanto loro possibile) il roster azzurro. Nel secondo parziale ancora tanta Italia, con Garraffo, Braconi e Dalila Mirabella splendide in almeno una circostanza ciascuna. Poi il break indiano: è il minuto 10’ del secondo quarto e Vandana in tuffo dimezza le distanze intercettando un assist di Ritusha; il gol è davvero notevole. Garraffo prova a rispondere subito, intercettando un passaggio di Braconi al 12’. Ne nasce un corner corto con Aguirre che si incarica dell’esecuzione. Magnifico il tiro sotto l’incrocio, altrettanto la parata di Rajini, che ci mette il guantone. Terzo quarto; al primo minuto l’India usufruisce di un corto. Sulla conclusione (doppia) di Sunita, Agata Wybieralska e Chiara Tiddi salvano con il tempismo che gli è proprio. L’India alza il baricentro ma la retroguardia italiana gestisce bene gli affondi di Ritusha e Poonam. Gli ultimi 15 minuti di gara partono bene per le azzurre, ma Magdalena Freites, sola davanti al portiere, non riesce a concludere. L’Italia gestisce bene, l’India fa girare la pallina ma le azzurre chiudono gli spazi con ordine e provano a ripartire con Aguirre e Garraffo. Corto Italia allo scadere, se lo procura Lecchini; il suono della sirena garantisce già il successo alle azzurre ma, naturalmente, si va al tiro: sulla prima conclusione di capitan Tiddi viene concesso un secondo corto, sui cui sviluppi Macarena Ronsisvalli sigla la rete del definitivo 3-1. Finisce con una vittoria dalle proporzioni giuste; seguono gli shoot out d’allenamento e nei sei tiri ciascuno l’Italia fa la voce grossa, imponendosi 4-0 (brava pure Maria Emilia Donati, che sventa alcune esecuzioni asiatiche).

Una gran partita e una bella vittoria; - dice l’allenatore dell’Italdonne, Fernando Ferrara - siamo entrati con ancora più convinzione rispetto alle altre volte e i primi minuti sono stati devastanti. Dopodiché l’India è venuta fuori, perché anche loro sono una bella squadra e non ci stavano a perdere così e abbiamo visto una partita più equilibrata, anche con alcuni errori, commessi da entrambe le squadre. Ritengo però che noi siamo stati sempre più pericolosi e i due gol di scarto sono una giusta proporzione per quello che si è visto in campo. Sono molto, molto contento perché siamo in crescita. E’ quello che ci aspettavamo: siamo al passo con ciò che ci siamo prefissati di fare”.

Inevitabile non fare qualche paragone con quell’India-Italia che, a New Delhi nel 2012, ci costò la finale nel torneo di qualificazione ai Giochi Olimpici di Londra 2012. L’impressione, netta, è che la differenza tra allora e oggi sia “evidente”, con le azzurre cresciute moltissimo negli ultimi due anni: “Allora eravamo all’inizio di un nuovo ciclo con la nazionale; – prosegue il mister azzurro – quella di Delhi era una squadra senza questa esperienza, questa consapevolezza e questo senso di appartenenza, che stava solo iniziando. L’esperienza acquisita e gli allenamenti quotidiani, che ci servono ci stanno dando i risultati che vediamo”, chiude Ferrara.

Domani giornata di riposo per il roster indiano, mentre le azzurre sosterranno una seduta di allenamento al mattino e una al pomeriggio. Le prossime partite si giocheranno martedì, mercoledì e venerdì: in accordo tra i due allenatori, infatti, la gara in agenda per giovedì 11 è stata anticipata a mercoledì 10 (sempre con inizio alle ore 15). Il match di venerdì mattina (h. 10:30) va invece a sostituire quello solamente iniziato (e poi interrotto per pioggia dopo 15 minuti) di giovedì 4 dicembre. 

Italia-India 3-1

Marcatrici
: Braconi (ITA) al 5’, Lecchini (ITA) al 6’, Vandana (IND) al 25’, Ronsisvalli al 60’su corner corto.
Arbitri: Pizzi-Galligani.



ITALIA
: 12 Chirico (portiere), 17 Tiddi (capitano), 21 Wybieralska, 3 M. De Guio, 5, G. De Guio, 16 Aguirre, 4 Mirabella, 8 Ronsisvalli, 18 Lovagnini, 15 Braconi, 10 Garraffo, 19 Di Mauro, 31 Lecchini, 20 Freites, 29 Nogueira, 41 S. Casale, 24 Pontet Brian, 13 Galligani, 31 Picallo. Non entrate: 22 Donati (portiere, invitata). Allenatore: Fernando Ferrara


INDIA
: 13 Rajini (portiere), 3 Deep Grace, 23 Jaspareet, 27 Sushila, 20 Ponnamma, 26 Sunita, 19 Namitta, 32 Manjit, 17 Deepika, 31 Lilima, 14 Ritu (capitano), 9 Lily, 1 Navjot, 30 Ritusha, 15 Poonam, 16 Vandana, 21 Soundarya; 11 Savita (portiere). Allenatore: Neil Hawgood.



PROSSIME PARTITE
Martedì 9 dicembre (h. 15:00): Italia-India (arbitri Marrari e Tomasi)
Mercoledì 10 dicembre (h. 15:00): Italia-India (arbitri Galligani e Amorosini)
Venerdì 12 dicembre: Italia-India (h. 10:30)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });