Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dicembre e gennaio sono (spesso) mesi di bilancio per l’anno che si lascia alle spalle e di rilancio per quello che si va ad aprire. La progettazione, invece, non si interrompe mai; perché la forza delle idee è un’energia inarrestabile, che non ha cadenza mensile o settimanale.

Dopo aver posto l’attenzione (nel recente passato) su altri settori FIH, con il consigliere Gianni Rossi parliamo del promozionale, di cui egli stesso è responsabile federale. Il 2013 è stato “un anno impegnativo e di impostazione – dice Gianni - che ci ha visto cercare nuove strategie per coinvolgere un numero sempre crescente di appassionati”.

Grazie al prezioso apporto di Sport Modello di Vita, progetto multidisciplinare proposto ad ANG dalla FIH e dalla stessa FIH coordinato, “abbiamo potuto implementare l’attività del Fun Hockey Village, che è uno dei nostri punti di forza”. Il Villaggio ha raggiunto poco meno di dieci città in Italia, consegnando numeri lusinghieri in termini di adesione da parte del pubblico giovane, giovanissimo: “Siamo stati a Napoli, Roma, Reggio Calabria, Catania, Bondeno, Verona e per quasi una settimana a Cagliari; anche nel 2014 continueremo a girare l’Italia con la nostra piattaforma mobile”. Insieme all’attività del Villaggio c’è quella, non meno importante, legata alla distribuzione di materiale tecnico-promozionale, che nel 2013 ha portato la FIH e il settore promozionale a distribuire “presso le scuole e le società circa duemila bastoni e mille palline”. Di particolare rilievo la constatazione che queste consegne abbiano toccato “tutte le regioni d’Italia dove è presente un presidio di hockey”. I numeri sono importanti, ma “non ci fermeremo a quelli e continueremo, con il giusto criterio, a fornirne materiale anche nel 2014”.

Per “coinvolgere il nostro pubblico più giovane abbiamo anche realizzato due concorsi: Disegna la Mascotte FIH e il Concorso Fotografico; il riscontro da parte dei nostri tesserati è stato indubbiamente buono e questo ci spinge a continuare su questa strada, fatta di idee e proposte che coinvolgano i nostri appassionati”.

I più giovani costituiscono il principale raggio d’azione nell’opera del settore, che nel 2013 ha confermato “la nostra partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi, che si sono svolti a Reggio Calabria, con sei squadre maschili e sei femminili. E in tal senso – ci tiene a puntualizzare Rossi - mi preme ringraziare tuti coloro, insegnanti, tecnici, società e tanti, semplici, appassionati, che si sono spesi per dar vita all’attività provinciale e regionale, a livello scolastico”, quell’attività che ha poi prodotto le dodici squadre finaliste.

Interessante anche l’iniziativa promossa nello scorso giugno, denominata “Hockey 4U: si tratta di un cofanetto con dvd, comprendente spiegazioni per entrare “con” l’hockey nel mondo della scuola”. A oggi la FIH ne ha consegnati in buona quantità: “Circa 500. Entro giugno di quest’anno prevediamo di realizzare la seconda parte, che conterrà un video con alcune esercitazioni tecniche”. A tal proposito è importante rilevare che chiunque sia interessato alla ricezione del primo cofanetto di Hockey 4U può contattare la funzionaria federale di settore Francesca Faustini (faustini@federhockey.it), per ricevere tutte le informazioni del caso.

Il settore ha inoltre attivato contatti per iniziare corsi dedicati all’hockey su prato “nella facoltà di Scienze Motorie nello IUSM di Urbino, Roma, Verona. Ed altri contatti sono in ulteriore fase di avvicinamento”. In linea con la volontà di mantenere vivo l’interesse dei più giovani (e coinvolgerli sempre più, perché loro sono il presente e il futuro di questo sport) è stato istituito lo Youth Panel: “Si tratta di uno strumento che vuole suggerire, aiutare, implementare; ma anche rappresentare un collegamento tra i giovani - quelli entusiasti e determinati - e la stessa federazione. Uno strumento che in questo 2014 intendiamo sviluppare di più”. Quello che Gianni Rossi ha intenzione di fare è “partecipare con lo Youth Leader alle manifestazioni della Federazione Italiana Hockey, ma anche a quelle delle Federazione Internazionale ed Europea”.

Questo ci offre l’assist per parlare con Gianni anche del suo ingresso nel Board dell’EHF, coinciso con le elezioni dello scorso agosto. In questi primi sei mesi di incarico “sono stato nominato Chairman del Development Project  della Federazione Europea, che è l’equivalente proprio del nostro settore promozionale”, ma a livello continentale. In EHF – dove già ricopriva un altro incarico - Gianni ha “trovato pochissimi formalismi e molta operatività; c’è entusiasmo e voglia di intervenire su due direttrici: quella di migliorare l’hockey di alto livello, ma di essere contemporaneamente di supporto ai Paesi di seconda fascia”, meno evoluti, anche tecnicamente.

Sotto il profilo internazionale, nel 2014 verrà realizzato in Italia (su iniziativa FIH) un importante Forum dell’Area Mediterranea in collaborazione con la Federazione Europea e Internazionale: “Gli argomenti saranno incentrati sull’attività giovanile, su quella femminile e sul tema dello “ius soli”, che ha suscitato grande interesse non solo in Italia, ma anche in altre federazioni hockeystiche internazionali”.

Tornando entro confine, in questo 2014 “continueremo nell’attività di supporto a società e club; abbiamo tante idee e tante iniziative già inserite in calendario: le comunicheremo, tutte, con congruo anticipo. Ognuna di queste, tuttavia, sarà mossa da un sentimento comune: il rilancio e l’applicazione del concetto di meritocrazia e di valorizzazione delle capacità progettuali; sia nella scuola che nei club”.

Tra le prime cose che verranno varate, in ordine temporale, riveste importanza strategica l’accordo in via di definizione con Libertas nazionale; accordo il quale verrà chiuso proprio nel giro di pochi giorni. Poi, “entro fine febbraio usciremo anche con l’indizione dei primi tornei di beach hockey”. Insomma tanta carne al fuoco.

Chiusura dedicata ai club italiani, motore dell’hockey anche a livello promozionale: “A prescindere dalla centralità della FIH, nell’anno passato sono stati organizzati in Italia molti tornei e festival. Dalla Befana a Natale, passando per Carnevale, Pasqua e molto altro. A tali iniziative, locali, la FIH contribuisce ‘solo’ con il proprio patrocinio, ma è veramente importante ricordare come questo genere di attività, basata esclusivamente sulla buona volontà, la disponibilità, la passione e le generosità di tanti appassionati, sia alla base della nostra disciplina”. E in fondo la nostra anima.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); JCEMediaBox.init({popup:{width:"",height:"",legacy:0,lightbox:0,shadowbox:0,resize:1,icons:1,overlay:1,overlayopacity:0.8,overlaycolor:"#000000",fadespeed:500,scalespeed:500,hideobjects:0,scrolling:"fixed",close:2,labels:{'close':'Chiudi','next':'Successivo','previous':'Precedente','cancel':'Annulla','numbers':'{$current} di {$total}'},cookie_expiry:"",google_viewer:0},tooltip:{className:"tooltip",opacity:0.8,speed:150,position:"br",offsets:{x: 16, y: 16}},base:"/",imgpath:"plugins/system/jcemediabox/img",theme:"standard",themecustom:"",themepath:"plugins/system/jcemediabox/themes",mediafallback:0,mediaselector:"audio,video"}); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });